counseling, l'arte dell'ascolto

ascoltareEssere in ascolto

Nel presentarmi mi descrivo come qualcuno che INDICA, che ACCOMPAGNA nell'esplorazione e nella risoluzione di quelli che oggi sono definiti con "disagi temporali" alla ri-scoperta delle proprie capacita di "auto-guarigione". Lavoro sul "quì e ora", su quello che c'è adesso e su quali risorse poggiarsi per sentire cosa è possibile fare.
Ascolto rimanendo attento, presente, libero da giudizi e pregiudizi, opinioni è quanto altro la mente possa creare, questa è la condizione nella quale mi pongo, il mio fare è ascoltare e restituire il vissuto che mi arriva dal narrato senza nessuna interpretazione.

Il counsellor è un professionista che riceve una formazione atta ad accompagnare il "cliente" nella propria autoesplorazione. Con la sua presenza il counselor sostiene il "cliente" nel vivere nel miglior modo momenti di stress, disagio relazionale, periodi dove appare difficile prendere decisioni, anche semplici.
Chi si rivolge ad un counsellor viene definito Cliente e non Paziente, poichè non cura, non prescrive, non dice cosa fare; il counselor non è uno psicologo.
Fondamenti di questa professione sono ascolto ed empatia, assenza di giudizio, accettazione incondizionata e accoglienza, queste carateristiche distinguono da sempre un buon counsellor e il suo lavoro nella relazione con il cliente.

Il counselling è utile all'individuo come alla coppia, in incontri di gruppo liberi, a tema o di autosostegno, in questo caso ultimo caso, il counsellor diviene un faciltatore.

Il non sentirsi all'altezza, come il credere di non essere in grado di fare, il pensare di essere evitato o rifiutato dagli altri o dalla società, viene a volte amplificato da periodi di confusione, spesso a causa di stress accumulato. Abitualmente ci  colleghiamo alla storia e ci appesantiamo ancora di più, invece è proprio la storia che ci può aiutare a comprendere da dove vengo, questo non risolve ma  ci riconnette alle origini. Non è necessario come spesso di afferma "devo lavorarci sù", l'attimo in cui quando sei presente a te, è quello spazio in cui vedi libero da veli, comprendi e lasci andare. Qualcuno lo chiama iinsight, altri illuminazione, comunque sia se lo lasci libero, liberi anche te e procedi sul tuo cammino, forse più leggero.

Genericamente, gi incontri si svolgono all'interno di un ambiente accogliente e protetto (setting), al primo incontro si definisce un "motivo" da perseguire con intenzione, e insieme cominciamo il cammino.
Ci si incontra per un arco di tempo limitato (tre/sei mesi), settimanalmente o quindicinalmente, ogni incontro dura circa un'ora.

Chiamarmi per fissare un incontro.
Conoscerci è il primo passo per stabilire un contatto, e decidere cosa fare.

yingyangRESPIRO CONSAPEVOLE - essere nel presente
Giovanni Licandro, insegnante di respiro e di presenza
scrivia@giovannilicandro.it   | skype: giovanni.licandro  |  mobile: 349 1992313

counselling, coaching, mediazione familiare, ascolto, meditazione sul cuscino, meditazione in acqua, rebirthing, tecniche di respiro

impaginazione, testi e immagini sono in prevalenza da me creati
elementi prelevati dalla rete appartengono ai rispettivi autori o proprietari  |  privacy