Rebirting "on-line"

intervista in VRadio

intervista vradio 17Essere intervistato, trovarmi davanti ad un microfono è stata una bellissima esperienza sotto diversi punti di vista uno ad esempio, perchè ho avuto modo di parlare di quello che faccio in un contesto inatteso.
Per quanto una parte di me fosse tranquilla, l'emozione era forte, ho avuto così modo di rimanere in contatto attraverso il respiro, con me e con quello che c'era intorno a me, ho praticato quello di cui parlavo cercando di fare come meglio ho potuto in quel momento, il parlare dal sentire raramente commette errori.
Riascoltarmi dopo tempo mi è servito nuovamente, la mente ha attivato pensieri giudicanti di ogni forma e tipo, e come accade mi sono separato fino a quando, ancora una volta, non mi sono arreso a quello che c'era a da li "lascio che sia cio che è".
Un po' di passato ha fatto capolino, strare in una radio di oggi ha acceso ricordi di quando trasmettevo in radio (circa 35 anni fa'). Tranne mixer, microfono e lo speaker tutto era diverso.
Ho potuto scegliere se lasciarmi andare a quei ricordi chiari e forti nella mia memoria e ad ovvi confronti e paragoni, o, come ho fatto godermi l'esperienza e curiosare e domandare come potevo.

Ogni cosa è un insegnamento, in ogni occasione è possibile entrare in contatto con noi stessi; questo non significa che non commettere errori e che tutto andrà in modo perfetto, questo significa che comunque sia saremo come moglio possiamo sempre accanto a noi. Sicuramente cambia il punto di vista, forse quello che ne consegue.

Grazie _/||\_

 

NB: per ascoltare e vedere l'intervista clicca sull'immagine o quì

 

yingyangRESPIRO CONSAPEVOLE - essere nel presente
Giovanni Licandro, insegnante di respiro e di presenza
scrivia@giovannilicandro.it   | skype: giovanni.licandro  |  mobile: 349 1992313

counselling, coaching, mediazione familiare, ascolto, meditazione sul cuscino, meditazione in acqua, rebirthing, tecniche di respiro

impaginazione, testi e immagini sono in prevalenza da me creati
elementi prelevati dalla rete appartengono ai rispettivi autori o proprietari  |  privacy